Come trasformare un vecchio smartphone in un NAS

forux
2 Min Read

A patto di avere una buona potenza di calcolo e ampio spazio di storage a disposizione, si può configurare uno smartphone Android come un server di rete capace non solo di mettere a disposizione file di vario tipo attraverso vari protocolli, ma anche di fornire video, foto e musica in streaming verso la smart Tv, il Pc e altri dispositivi compatibili col protocollo Dlna.

Se la memoria a bordo è poca, si potrebbe pensare di collegare un pen drive Usb o un hard disk esterno attraverso un adattatore Usb Otg (del tipo che permette anche la ricarica della batteria). Per quanto riguarda la con- divisione di file in rete, una soluzione davvero completa è Servers Ultimate (8,99 euro, Android 4.1 e successivi). Questa app mette a disposizione un grande numero di server: Ftp, Http, Samba, Nfs, Torrent o Edonkey, Dlna e molti altri.

Ha anche svariati servizi di rete integrati (Dns dinamico, Dhcp, Proxy, Dns, Print server, tra gli altri) per la gioia di tutti gli smanettoni. La lista è lunghissima, fate riferimento alla pagina del Play Store per rendervene conto. Per quanto riguarda lo streaming video tramite Upnp/ Dlna, la soluzione più semplice è rivolgersi a un’app come DLNAServer (gratuita, Android 4 e superiori) da installare sullo smartphone.

Fa una cosa sola e la fa abbastanza bene. L’unico problema è che ha un’interfaccia di configurazione non semplicissima, ma con un po’ di pazienza si può mettere in opera in breve tempo.

Share This Article
Leave a comment
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments