Eseguire l’Analisi del Periodo Automatica Gratis Online

L’analisi del periodo online potrebbe essere di grande aiuto per la maggior parte degli studenti che si trovano in difficoltà con questa parte della lingua italiana e senza la quale purtroppo si hanno dei veri problemi successivamente.
Per questo motivo ho deciso di proporvi alcuni servizi presenti in rete che potrebbero aiutarvi a migliorare con esercizi sull’analisi del periodo e le relative correzioni.

L’analisi del periodo consiste nell’individuazione delle diverse proposizioni che caratterizzano un
periodo andando ad associare un significato e una funzione di ognuna di esse.
In un periodo sono presenti una proposizione principale (o indipendente), alla quale possono
unirsi altre proposizioni coordinate e subordinate.
Esistono tre tipi di periodo:

  • semplice: una sola proposizione principale
  • complesso: una proposizione principale + delle subordinate
  • composto: più proposizioni principali + delle subordinate

Tipi di proposizione:
Le proposizioni secondarie o subordinate dipendono da un’altra proposizione e possono essere di
I grado, se dipendono dalla principale, di II grado se dipendono da una secondaria di I grado.

PROPOSIZIONEDEFINIZIONEESEMPIO
EsplicitaProposizione il cui predicato
è un verbo di modo finito.
Marica ascolta la lezione.
ImplicitaProposizione il cui predicato
è un verbo di modo
indefinito.
Marica impara ascoltando.

Proposizioni che costituiscono un periodo:

PROPOSIZIONEDEFINIZIONEESEMPIO
PrincipaleProposizione il cui predicato
è un verbo di modo finito.
Il musicista apparve sul
palcoscenico.
Coordinata alla principaleProposizione il cui predicato
è un verbo di modo
indefinito.
Il musicista apparve sul
palcoscenico e sedette al
pianoforte.
Subordinata di 1° gradoProposizione
grammaticalmente
dipendente dalla principale e
unita ad essa con
congiunzioni coordinative.
Il musicista apparve sul
palcoscenico e sedette al
pianoforte, mentre il
pubblico lo incoraggiava
con un applauso.
Coordinata alla subordinata
di 1° grado
Proposizione dipendente,
con la medesima funzione
logica della subordinata di 1°
grado, alla quale è unita da
congiunzioni coordinative.
Il musicista apparve sul
palcoscenico e sedette al
pianoforte, mentre il
pubblico lo incoraggiava con
un applauso e si disponeva
all’ascolto.

Tipi di proposizioni coordinate:

Le proposizioni coordinate riguardano due o più proposizioni principali o due o più proposizioni
subordinate tra loro collegate mantenendo la stessa natura. La coordinazione può essere senza
congiunzioni (per asindeto) o tramite congiunzioni (per polisindeto).

PROPOSIZIONEDEFINIZIONEESEMPIO
Copulativae, anche, inoltre, né,
neanche, nemmeno,
neppure… che uniscono due
proposizioni.
Si stancò e spense la
televisione
Disgiuntivao, oppure, ovvero, ossia,
altrimenti… che
congiungono proposizioni di
cui una esclude l’altra.
Andiamo al mare o in
montagna?
Avversativama, tuttavia, però… che
uniscono proposizioni
contrapposte.
Andai a Roma, ma nonvidi
il Colosseo.
Dichiarativainfatti, difatti, invero, cioè
che confermano o spiegano
quanto detto
precedentemente.
Era tardi, infatti il film
era già finito.
Conclusivadunque, per ciò, quindi,
pertanto che uniscono
proposizioni di cui l’una è
conseguenza dell’altra.
Hai risposto correttamente,
dunque meriti un premio
Correlativae… e; o.. o; né.. né; sia.. sia;
non solo.. ma anche; ora..
ora; tanto.. quanto; tale..
quale;.. che mettono
appunto in correlazione due
proposizioni.
O entri o esci.

Tipi di proposizioni principali:
Le proposizioni principali o indipendenti non sono introdotte da congiunzioni, quindi hanno un
significato autonomo. I verbi utilizzati sono solo di modo finito. La proposizione principale viene
detta reggente quando e accompagnata da una subordinata.

PROPOSIZIONEDEFINIZIONEESEMPIO
Enunciativa o narrativaProposizione che esprime un
giudizio, riferisce un fatto, in
forma affermativa o
negativa.
Nel 216 a.C i Romani furono
sconfitti nella battaglia di
Canne.
Interrogativa direttaProposizione che contiene
una domanda o
interrogazione ed è
contraddistinta dal punto
interrogativo.
Perché non mi avete
aspettato?
EsclamativaProposizione che esprime un
sentimento di meraviglia,
dolore, gioia, sdegno, ironia
ed è contraddistinta dal
punto esclamativo.
Come sono stanco!
ImperativaProposizione che esprime un
comando, una preghiera,
una proibizione.
Non ascoltare le sue parole!
EsortativaProposizione che esprime
una preghiera, un invito, un
esortazione sostituendo le
imperative nelle forme
mancanti.
Telefoniamo a Susanna e
avvisiamola dell’accaduto.
Ottativa o desiderativaProposizione che esprime un
desiderio, un augurio,
un’imprecazione, un
rimpianto.
Oh, come vorrei che tu
venissi con me allo stadio
domenica!
ConcessivaProposizione che esprime
una concessione con la quale
si suppone, si ammette, si
concede che un fatto sia
vero o no.
Abbia pure sbagliato,
tuttavia non doveva essere
punito così duramente.
DubitativaProposizione che esprime,
sotto forma di
interrogazione, dubbio o
incertezza.
Cosa avrei potuto dire?
PotenzialeProposizione che esprime un
fatto come possibile o
eventuale.
Chi avrebbe potuto credere
alle sue parole?

Tipi di proposizioni subordinate:
Le subordinate relative all’analisi del periodo sono numerosissime e sono le seguenti.

PROPOSIZIONEDEFINIZIONEESEMPIO
SoggettivaProposizione che fa da
soggetto al verbo della
reggente.
E’ facile individuare
l’assassino.
OggettivaProposizione che fa da
complemento oggetto al
verbo della reggente.
Credo che Luca abbia agito
per il meglio.
FinaleProposizione che indica lo
scopo per cui avviene
l’azione espressa dal verbo
della reggente.
Lo supplicai, affinché
rispondesse.
ConsecutivaProposizione che indica la
conseguenza del fatto
espresso dal verbo della
reggente.
Era così convinto che
nessuno riuscì a fargli
cambiare idea.
CausaleProposizione che indica il
motivo di quanto è espresso
dal verbo della reggente.
Non è potuto venire perché
si è ammalato.
TemporaleProposizione che indica la
circostanza di tempo nella quale
avviene il fatto espresso dal verbo della
reggente.
Tornerò a casa quando tutto
sarà finito.
AvversativaProposizione che esprime il
concetto o il fatto che si
oppone a quanto affermato
nella reggente.
Invece di aiutarmi, mi fai
perdere tempo.
ConcessivaProposizione che indica la
circostanza nonostante la
quale avviene il fatto
espresso dal verbo della
reggente.
Sebbene avesse ragione,
tacque.
Condizionale e periodo
ipotetico
Indica la condizione, cioè
l’ipotesi, da cui dipende
l’avverarsi di ciò che si
afferma.
Potrei anche dormire nel
fienile purché la paglia sia
asciutta.
Interrogativa indirettaProposizione che esprime
una domanda o un dubbio in
forma indiretta.
Le chiesi quanto costasse
quel bellissimo foulard.
ModaleProposizione che compie la
medesima funzione del
complemento di modo.
Fai come se fossi a casa tua.
StrumentaleProposizione che compie la
medesima funzione del
complemento di mezzo.
Sbagliando si impara.
ComparativaProposizione che compie la
medesima funzione del
complemento di paragone.
Fu più difficile di quanto
pensassi.
EsclusivaProposizione che esprime
una situazione che viene
esclusa rispetto all’azione
espressa dalla reggente.
Si addormentò senza
dare la buonanotte.
EccettuativaProposizione che indica la
circostanza, tolta la quale,
l’azione indicata dalla
reggente si realizza pienamente
Non faceva altro che dormire
LimitativaProposizione che compie la
medesima funzione del
complemento di limitazione.
Per i miei gusti, non va bene
Incidentale o parenteticaProposizione che si inserisce
nel periodo senza alcun
legame sintattico con le altre
proposizioni per aggiungere
un’osservazione o un
chiarimento.
Alberto, lo sanno tutti, è
un cattivo giocatore
RelativaProposizione che si unisce
alla reggente per mezzo di
pronomi o avverbi relativi.
L’altro ieri ho incontrato la
signora di cui parlava tua mamma

CONSIGLIO
Seguire i seguenti punti per svolgere un’analisi del periodo nella maniera più corretta e rapida.
1) Leggere per intero il periodo per comprenderne il significato.
2) Individuare tutte le proposizioni presenti.
3) Individuare la proposizione principale.
(La principale può trovarsi all’inizio della frase oppure tra due dipendenti; quindi l’ordine è
irrilevante)
4) Stabilire i rapporti relativi alla subordinazione e coordinazione.
(Stabilire il grado di subordinazione, la funzione che essa svolge nel periodo e
la forma esplicita o implicita e specificare per ogni coordinata se essa è coordinata alla
principale o alle dipendenti di 1°, di 2°, 3° grado indicandone il tipo e la forma)
5) Dare un nome alle diverse subordinate presenti.

ESEMPIO
Poiché sono stanco non andrò in piscina, ma resterò in casa a guardare un film.
Poiché sono stanco = proposizione sub. di 1° grado, causale, esplicita
non andrò in piscina= proposizione principale
ma resterò in casa = coordinata alla prop. principale, avversativa
a guardare un film = prop. sub. di 1° grado alla coord. finale, impl.

Analisi del periodo automatico online : Ecco alcuni servizi

Tra i servizi a nostro avviso migliori vediamo scuolaelettrica.it, uno strumento in grado di effettuare l’analisi grammaticale, logica e del periodo, il tutto online. L’unica pecca è che si tratta di un servizio a pagamento.

Se poi non volete affidarvi a questo tipo di servizi e non cercate risposte immediate, potete sempre cercare aiuto sui forum specifici, nei quali verrete aiutati da persone reali che vi daranno anche una propria opinione e collaboreranno con voi per fare l’analisi del periodo online.

Hai bisogno di aiuto anche in matematica?
Se hai bisogno di aiuto in matematica, ti consigliamo di iscriverti sul sito SosMatematica.it dove potrai richiede esercizi svolti gratuitamente, leggere spiegazioni teoriche, confrontarti con documenti riguardo la teoria o esercizi. Accumulando punti potrai salire in classifica e vincere premi. Per ulteriori info accedi direttamente al sito!

27 Commenti

  1. Dato che sono appena uscito dall’ufficio, ma è troppo tardi per raggiungere gli altri al ristorante, mi chiedo se non sia meglio che io rientri a casa in modo tale da cenare finalmente con mia moglie che non vedo da quando sono rientrato dall’ultimo viaggio fatto all’estero. Aiuto!!!!

  2. gli islandesi si considerano una sola grande famiglia infatti sono l’unico popolo al mondo a non avere cognomi

  3. Fammi sapere se devo venire per darti una mano a preparare la cena, ma prima di raggiungerti, è meglio che mi telefoni, perché non ricordo più con esattezza dove abiti

    Analisi del periodo please

  4. Avvicinatosi al mio banco, che si trova in fondo all’aula, il professore mi disse che il problema non era difficile e si risolveva col teorema di Pitagora.

  5. Sappiamo che il prossimo anno entrerai nella squadra di pallavolo perciò ti facciamo i nostri auguri
    ANALISI DEL PERIODO PLEASE

  6. Sai qual è il significato di LOTTA SENZA QUARTIERE? L’espressione indica una lotta spietata, senza esclusione di colpi e deriva dal linguaggio militare del passato. In particolare si spiega con il fatto che lo sfidato a un duello aveva la possibilità di respingere la sfida e di non affrontare lo scontro in cambio di un pagamento. Questa somma di denaro era detta “quartiere” e corrispondeva alla quarta parte della paga di un militare. Lo sfidante, a sua volta, poteva scegliere se accettare la proposta dello sfidato o se rifiutarla. Il suo rifiuto comportava ovviamente la necessità da parte dello sfidato di affrontare il duello

  7. Analisi del periodo un aiuto
    Alla fine sono soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto,anche se la prossima volta dobbiamo metterci meno tempo

  8. Analisi del periodo
    Siccome dopo il temporale c’ era di nuovo il sole,siamo rimasti ancora qualche ora ad abbronzarsi sulla riva.

  9. Ho saputo che Gianni ti ha portato i funghi che ha raccolto nel bosco

    sarebbe fantastico che quella ragazza che mi hai presentato ieri vieni sempre con noi

    abbia il dubbio che la palestra dove Mario si allena non sia molto attrezzata

    penso di essere il solo a conoscere la ragione per cui Sara non sposerà più Guido

    es. 2 pag. 250 (prime tre frasi)

    è ora di chiamare un taxi che ci porti a casa dei nonni
    devi dire a Giacomo che questi sono farmaci da usare solo in caso di effettiva necessità
    chiedile sei riuscita a trovare un’amica che la ospiti per una settimana

    1.Ho saputo/ che Gianni ti ha portato i funghi /che ha raccolto nel bosco
    P. principale/ coordinata alla principale/coordinata alla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here