Come trasformare il NAS in un decoder Digitale

0
348

Se ci pensiamo bene, tutto ciò che è multimediale è ormai digitale e questo ha cambiato anche il nostro modo di archiviare musica, film e foto. Per farlo utilizziamo diverse tipologie di supporti digitali, come le chiavette USB e i supporti ottici, per non parlare poi dell’archiviazione on-line negli spazi cloud.

C’è quindi l’imbarazzo della scelta, ma se stiamo cercando il dispositivo perfetto per la multimedialità in casa, allora quello che non può mancare nel nostro salotto è il NAS (Network Attached Storage).

Tutto ruota intorno al NAS

Il bello dei NAS è infatti che, una volta collegati alla LAN, sono in grado di sostituirsi ai multimedia center, permettendo, grazie al supporto di più dischi rigidi, di immagazzinare, catalogare e riprodurre in streaming tutti i nostri contenuti. Inoltre l’integrazione con i maggiori servizi di cloud storage (Google Drive, OneDrive, DropBox ecc) consente di avere una capacità di memorizzazione quasi illimitata.

Il sistema operativo sviluppato da Synology, denominato DSM, permette inoltre di ampliare ulteriormente le potenzialità del NAS. Installando applicazioni appositamente sviluppate, possiamo integrarvi una download station, sulla quale avviare download, tramite i più comuni servizi di file sharing o l’utilizzo di file torrent e rete eMule. A download ultimato, potremo avviare la riproduzione dei contenuti multimediali, visualizzandoli in streaming in tempo reale, su qualsiasi dispositivo compatibile, come smartphone, tablet, smart TV o computer.

E se poi vogliamo sfruttarlo al massimo, basta collegare una scheda TV Tuner al NAS per godere dei contenuti televisivi in streaming, oltre che registrare e riprodurre i nostri canali preferiti.

Attiviamo subito il NAS

I passi per installare, collegare e con gurare il dispositivo e creare così un effciente centro di backup per la condivisione dei contenuti multimediali nella rete domestica.

    • Prima di tutto i dischi: Poiché il NAS viene venduto senza hard disk, la prima cosa da fare è installarli. Per farlo estraiamo i singoli Bay dal NAS e ssiamo ad ognuno di essi il disco rigido, quindi reinserire la slitta nell’alloggiamento. Colleghiamo il cavo Ethernet, l’alimentazione e accendiamo il NAS.
    • Scarichiamo il sistema operativo: Per funzionare i NAS hanno bisogno di un sistema operativo denominato DSM. Colleghiamoci al Centro download Synology e scarichiamo l’ultimo DSM disponibile insieme al tool Synology Assistant, che ci guiderà nell’installazione.
    • Una semplice installazione: Per installare il DSM avviamo Synology Assistant e attendiamo la scansione dei NAS disponibili all’interno della LAN. Selezioniamo il NAS e seguiamo le semplici istruzioni mostrate a video. Per i parametri di rete possiamo impostare l’indirizzamento IP tramite DHCP.
    • Effettuiamo il login: Avviamo la connessione al NAS: si aprirà il browser con la schermata di autenticazione come user digitiamo admin, mentre come password inseriamo la parola chiave scelta precedentemente. Completiamo la registrazione di un nuovo utente MyDS per garantirci un accesso al NAS anche da remoto.

Il download è automatico

Una volta inizializzato il NAS, direttamente dal dispositivo, utilizzando la Download Station, possiamo effettuare ricerche e scaricare le dalle reti Torrent, eD2K, Kad e dai siti di file hosting.

  • Apriamo la Download Station: Accediamo tramite browser al NAS, apriamo il menu del DSM e avviamo Download Station. Se non è presente, occorre prima avviare il Centro Pacchetti e installare l’applicazione Download Station. Al primo avvio occorre con gurare le cartelle in cui verranno salvati i file.
  • Una ricerca sui canali Torrent: Per utilizzare la rete Torrent possiamo usare il motore di ricerca integrato. Inseriamo la stringa di ricerca nell’apposito campo e attendiamo che la ricerca dei peer venga ultimata. Scegliamo il file corretto e avviamo il download facendo doppio clic su di esso.
  • Utilizziamo anche il mulo: Per effettuare la ricerca utilizzando i server eD2k e la rete Kad selezioniamo l’icona di eMule in basso a sinistra e effettuiamo la ricerca. Se non è già attivo, abilitiamo il servizio dalle impostazioni della Download Station, confermando il messaggio che compare al primo avvio.
  • Download dal le hosting: Cerchiamo il le su un servizio di le hosting (ad esempio Mega), copiamo l’URL per il download e inseriamolo nella casella di ricerca della Download Station. Sono supportati download multipli e servizi di hosting con autenticazione. Possiamo anche caricare un le TXT con più link.
  • Aggiungiamo un tracker: Con Download Station possiamo scaricare da numerosi hosting server. Per aggiungere un sito clicchiamo sull’ingranaggio (Impostazioni prima icona in basso a sx), alla voce Hosting di File clicchiamo su Aggiungi ed inseriamo l’URL del servizio di hosting richiesto.
  • Meglio un collegamento rapido: Possiamo creare un collegamento rapido sul desktop per accedere rapidamente ai nostri le. Clicchiamo con il destro sul desktop e scegliamo Nuovo/Collegamento. Nella nuova finestra inseriamo quindi l’indirizzo FTP del nostro NAS (nel nostro caso ftp://192.168.1.110 ).

Trasforma il NAS in decoder TV

Collegando tramite la porta USB del nostro dispositivo un Tuner TV possiamo registrare o guardare in diretta streaming tutti i canali del digitale terrestre. Per farlo bastano pochi semplici passi.

  • Una scheda TV col NAS: Colleghiamo la chiavetta ad una porta USB del NAS. Per le nostre prove, abbiamo utilizzato una Hauppauge WINTV-NOVA-TD (ma funziona anche con le chiavette Sky). Prima di acquistare un TV Tuner, veri chiamo la compatibilità con il nostro modello di NAS.
  • Videoregistriamo: Per visualizzare i nostri canali, oppure per avviare registrazioni, usiamo l’applicazione Video Station. Avviamo quest’ultima e, dal menu di sinistra, clicchiamo su Registrazione TV. Se è la prima volta che avviamo la registrazione TV, verrà avviata la ricerca automatica dei canali.
  • Una diretta TV in streaming: Per avviare in streaming la riproduzione di una diretta TV accediamo al NAS, tramite Video Station scegliamo un programma dalla lista dei canali e clicchiamo su Diretta. Una schermata ci avviserà dell’avvenuto avvio del servizio Streaming e ci verrà fornito un URL.
  • Recuperiamo l’URL: Anche se lo streaming video è stato avviato, dobbiamo collegarci all’indirizzo corret- to per visualizzare il contenuto richiesto. Copiamo l’URL fornitoci dalla Video Station e incolliamolo nel browser del dispositivo dal quale visualizzare la diretta, come Smart TV, PC o smartphone.
  • Ricorriamo a VLC: In caso in cui si veri chino lag o altri problemi di qualità durante la visualizzazione dello streaming video è necessario inserire l’URL direttamente in VLC. Avviamolo e scegliamo Apri flusso di rete dal menu Media. Inseriamo l’indirizzo del servizio streaming e clicchiamo su Riproduci
  • Una cartella per i video: Dobbiamo scegliere in quale cartella salvare le nostre registrazioni. Se non abbiamo creato un’apposita directory, dovremo farlo adesso. Avviamo l’applicazione File Station, dal meno in alto scegliamo Crea, inseriamo il nome desiderato e creiamo la nuova directory.
  • Programmiamo tutto: Come un qualsiasi decoder, anche con il NAS Synology possiamo registrare i canali TV preferiti. Avviare la registrazione di un canale o di un evento è molto semplice: clicchiamo sul nome del programma e poi, dal menu in alto, su Registra, quindi confermiamo la registrazione.
  • Registrazioni ripetute: È possibile anche programmare la registrazione di tutte le puntate di un programma o della nostra serie TV preferite oppure un singolo evento. Per farlo, non dobbiamo fare altro che cliccare su Imposta pianificazione ripetuta dal menu Registra del canale scelto.
  • Visualizziamo le registrazioni: Per rivedere le nostre registrazioni accediamo al NAS e sfogliamo i le multimediali tramite l’applicazione Video Station. Tutte le nostre registrazioni compariranno nella directory selezionata in precedenza durante la con gurazione della scheda TV Tuner.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.