Come affiancare e ancorare le finestre in Windows 10

forux
3 Min Read
ancoraggio
ancoraggio
ancoraggio
Molto spesso quando si usa il computer per lavoro, studio o semplicemente per divertimento, è necessario aprire contemporaneamente più programmi o comunque più finestre. I programmi aperti vengono visualizzati nella Barra delle Applicazioni in basso.
I software o le funzionalità attive nel desktop hanno le loro icone sottolineate, e quello che attualmente si utilizza, ha l’icona opacizzata. Non è raro però che si debbano tenere aperte più finestre contemporaneamente. A me succede quando devo copiare o spostare un file da una cartella a un’altra. Apro due finestre di Esplora File per poi copiare o spostare il file che mi interessa da una posizione all’altra con il drag&drop del mouse.
Anche nello scrivere dei post per il blog in certi casi può essere utile aprire nello schermo sia l’editor di Blogger o WordPress, sia il browser per consultare le fonti che ci servono per scrivere l’articolo. Gli appassionati di streaming di qualsiasi genere potrebbero avere interesse a visualizzarne contemporaneamente nello schermo del PC due o anche di più.

In Windows esiste da tempo una funzionalità che ci permette di ancorare le finestre nello schermo per poter lavorare contemporaneamente su più di una che con Windows 10 è stata ulteriormente potenziata. Tale funzionalità può essere attivata con una scorciatoia da tastiera. Si clicca nei tasti Windows+Maiuscole+Freccia destra per ancorare la finestra selezionata a destra e nei tastiWindows+Maiuscole+Freccia sinistra per ancorarla a sinistra.

Al posto delle scorciatoie da tastiera, possiamo trascinare le finestre con il cursore nei lati dello schermo. Quando il mouse arriverà al bordo, ci sarà un piccolo effetto visivo e la finestra si ancorerà a quel lato prendendo metà schermo. Nell’altra metà verranno visualizzate le miniature delle altre finestre attive. Cliccando su una di esse si potrà ancorare e affiancare nell’altro lato.

Su Ancoraggio occorre attivare la prima opzione per disporre automaticamente le finestre trascinandole sui lati o negli angoli dello schermo. Se si disattiva il primo cursore, verranno disattivati anche tutti gli altri. Le altre tre opzioni di ancoraggio per il multitasking sono:

 

  1. Adattare automaticamente le finestre in base allo spazio disponibile
  2. Mostrare tutte le altre finestre che si possono affiancare
  3. Se si ridimensiona una finestra ancorata, fare lo stesso anche per quelle adiacenti.
Questa funzionalità non mi risulta sia conosciutissima e quindi ho pensato di proporla in questo post. Personalmente non la uso moltissimo ma in certi casi semplifica veramente la vita. In un prossimo post parlerò anche dei desktop virtuali, altra funzionalità del multitasking, per poter lavorare contemporaneamente non solo con 2 o 3 finestre ma con molte di più abilitando altri desktop virtuali. Il limite per tale funzione è quella dell’hardware del computer che potrebbe non supportare troppi programmi aperti contemporaneamente.
Share This Article
Leave a comment
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici sui social