Come Riparare un Hard Disk danneggiato o Rotto


Se state leggendo quest’articolo, ahimè credo che siete proprio nei guai! Sicuramente avevate dei dati importanti in quell’hard disk e tutto si è volatilizzato in un niente. Anni di foto, lavori vari, dati personali di qualsiasi genere andati in fumo.

Quando si rompe un hard disk in genere non si pensa mai al danno dell’hard disk di per se… piuttosto si cerca subito di capire cosa di veramente importante c’era dentro. E’ per questo che la parola d’ordine quando si rompe un hard disk è in primis recuperare tutti i dati!

Quindi se non sentite più quel rumorino del motore interno provate innanzitutto a verificare i seguenti fattori:

– Verificate che i cavi siano correttamente funzionanti. Sembra una banalità ma in genere è la causa principale dei problemi. Verificate che sia il cavo di alimentazione, sia quello del trasferimento stiano funzionando o siano collegati correttamente.

 Verificare gli attributi SMART. Se l’hard disk si accende ma non funziona correttamente potreste verificare i dati SMART che ogni hard disk possiede. Questo è un sistema di monitoraggio dei dischi rigidi che contiene vari indicatori che consentono di rilevare dei guasti all’interno dell’hard disk. Quando un errore è anticipato da SMART e l’unità viene restituita al produttore, questo usa i dati SMART per scoprire dove si trovano i guasti ed evitare che si ripresentino nella successiva generazione di dischi rigidi. Osservando i dati SMART e i valori anomali potrete risalire all’origine del problema.

Inoltre per visualizzare i parametri SMART del vostro hard disk utilizzate Crystal Disk Info.

– Verificate che non sia un problema meccanico: questo è un problema molto grave. Se il motore o qualche altra parte meccanica e seriamente danneggiata evitate come la peste di manomettere l’hard disk ma fatelo riparare in camera bianca da una ditta specializzata. Manomettere l’hard disk potrebbe compromettere completamente il recupero dati anche se successivamente lo affidate a mani esperte e specializzate! Quando il problema è meccanico, lo capirete subito! Infatti verranno fuori strani rumori (anche ripetitivi) dall’hard disk! Se il problema è meccanico evitate di accenderlo perché i dischi si potrebbero graffiare irreparabilmente.

– Problema al PCB: E’ il tipico problema che capita quando l’hard disk non si accende. In genere questo tipo di problema è risolvibile. Il PCB in sostanza è la scheda elettronica che comanda il trasferimento dati in un hard disk. La vedrete subito quando si ha in mano un hard disk perché si trova nella parte esterna. A questa scheda è collegata l’alimentazione e tutto il resto quindi se non funziona l’hard disk non si accende e non trasferisce i dati. Smontandola (fatelo solo se siete veramente capaci di farlo) potrete sostituirla con una perfettamente funzionante presa da un altro hard disk. In molti casi (firmware permettendo, a seconda anche della marca) l’hard disk potrebbe ripartire, ma questo non è sempre valido.

Bene! Ora che sapete come fare per riparare il vostro hard disk mettevi all’opera. Cercate di individuare quale dei punti fa al caso vostro e datevi da fare. Vi anticipo subito che aprire un hard disk senza le dovute precauzioni (camera bianca) equivale a danneggiarlo, perché la polvere va a posizionarsi sui dischi e potrete quindi dire addio al vostro disco rigido, quindi il consiglio rimane sempre quello: non lo aprite.

.




Visualizzare Pagine Web Direttamente sul Proprio con Desktop ActiveDesktop
Come rimuovere la password da file RAR
Come Scrivere i Commenti in Grassetto su Instagram

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento

Devi eseguire il login per inviare un commento.

Mostra altro